07 Ago 2020

Blog Post

News

Apprensione per Francesco Moser 

16 aprile 2010 – Abbiamo appreso la notizia dell’incidente a Francesco Moser anche perché la notizia sulla Gazzetta dello Sport di ieri era nella stessa pagina dove si parla di Padre Raffaele. Esprimiamo la nostra vicinanza a lui e gli auguriamo una pronta guarigione; come ai vecchi tempi: Dai Francesco!

Riportiamo la notizia di cronaca tratta da www.Gazzetta.it

TRENTO, 14 aprile 2010 – Se l’è vista brutta. E poteva finire anche peggio. È successo martedì. Come fa spesso quando è a casa, nel suo maso Villa Warth a Gardolo, Francesco Moser si è incaricato di tagliare la legna con l’accetta. Ma un pezzo di ramo, impazzito, gli è rimbalzato addosso, l’ha colpito in faccia e gli ha procurato cinque fratture allo zigomo destro. Stordito come se avesse preso un pugno da Mike Tyson, il re dell’ora è stato ricoverato all’Ospedale di Trento, dove ieri gli sono state applicate due placche metalliche per ricostruire e saldare l’osso frantumato. «Una fatalità — racconta Moser — e un dolore tremendo. E non oso neanche immaginare che cosa mi sarebbe successo se il legno mi avesse colpito un paio di centimetri più in là, nell’occhio». Già oggi, al massimo domani, Franz potrebbe tornare a casa: «Il recupero — promette — sarà veloce». Reduce da un’altalena fra Italia (il Vinitaly a Verona) e Francia (la Parigi-Roubaix, dove ha assistito al debutto del figlio Ignazio e al trionfo di Cancellara), l’instancabile Moser ha dovuto saltare la presentazione del Trentino. «Ma per il Giro d’Italia — garantisce — ci sarò». Per ora ha mal di denti e fa fatica a mangiare, ma non ad alzare un calice del suo vino. Alla salute.