10 Lug 2020

Blog Post

Articoli Popolari

02.03.2013 Empoli (Toscana) – Splendida vittoria di Alberto Bettiol, premiato alla Castellina nel 2011 : Sua la Firenze Empoli 

 

VOLATA TRAVOLGENTE DI BETTIOL NELLA FIRENZE-EMPOLI

Alberto Bettiol
Alberto Bettiol

EMPOLI.- Una firma di classe, quella di Alberto Bettiol, nella Firenze-Empoli la classica di apertura della stagione dilettanti in Toscana.

Il ventenne di Castelfiorentino con la nuova maglia della Mastromarco Sensi Dover, ha regolato una dozzina di corridori sul traguardo di Empoli dando subito una dimostrazione della sua grande classe. “ “Questo è un corridore con la C maiuscola“ ha detto Alfredo Martini che già lo conosceva e tutti come sempre del resto, sono d’accordo sulle parole pronunciate da Alfredo.

Ai posti d’onore Fiumana, un altro big per gli arrivi in volata e tra i favoriti principali della corsa come lo era Bettiol, mentre semmai una bella sorpresa è stato Giustino terzo nello sprint che ha concluso in via Carraia a Empoli una Firenze-Empoli combattuta, sempre viva, con una fuga da lontano di un terzetto, il rientro di una decina di corridori, infine il tentativo iniziato troppo da lontano dell’australiano Watson ed un finale scoppiettante con l’allungo di Testi dal quale a 5 Km dall’arrivo è scaturitA l’azione che ha portato il plotoncino sul traguardo, dove Bettiol ha iniziato il suo sprint poderoso resistendo al tentativo di rimonta operato da Fiumana e da Giustino.  

Altri flash della gara per ricordare la splendida prova degli atleti del Team Colpack, con Manuel Senni, Paganini e Masnada, quella della Petroli Firenze Wega che ha lavorato tantissimo per annullare la fuga dei battistrada che a un certo punto avevano oltre due minuti di vantaggio mentre per Bettiol sull’erta prima del traguardo ha lavorato bene Ulivieri.

Per il vincitore (ha dedicato il successo alla nonna scomparsa la settimana scorsa) i complimenti anche di Marino Amadori c.t. azzurro degli under 23, e gli applausi di un pubblico che ha preso d’assalto la collina di Monterappoli per seguire la corsa e poi si riversato al traguardo.

E’ tornato il ciclismo e la vittoria di Bettiol introduce una stagione, quella dei mondiali, che promette molto.

La Firenze-Empoli ha preso il via da San Bartolo a Cintoia alla periferia di Firenze con la presenza del sindaco Matteo Renzi e dell’assessore regionale e delegato provinciale del Coni Eugenio Giani.

La bandierina del via ufficiale nelle mani di Alfredo Martini.

In 170 in gara di 24 team e fuga dopo dieci Km protagonisti Manuel Senni, Bucci e Riccardi, tutti e tre davvero bravi.

Dopo 50 Km ripresi da Paganini, Bonusi, Samparisi (poi vittima di un incidente meccanico) e Watson.

Rientravano più avanti anche Luisi, Cingi, Cazzato ed infine Verona e Cicciari.

L’australiano Watson cercava la soluzione temeraria a 50 Km dall’arrivo, Paganini replicava, ma i due erano ripresi poco dopo l’inizio dell’ultimo giro a 15 Km dalla fine.

Gruppo compatto di 70 corridori su Monterappoli mentre sul muro delle “Casette” con l’attacco di Testi (bravissimo) e la replica degli altri, si formava il ristretto drappello che Bettiol regolava in maniera maestosa dimostrando subito che le speranze su questo giovane diretto da Carlo Franceschi e Gabriele Balducci (qui vincitore nel 1996) sono ben riposte.

ORDINE DI ARRIVO:

1)Alberto Bettiol (Mastromarco Sensi Dover) Km 134, in 3h20’08”, media Km 40,173;

2)Thomas Fiumana (Petroli Firenze Wega Contech);

3)Gennaro Giustino (Team Palazzago Fenice);

4)Riccardo Stacchiotti (Vini Fanini D’Angelo & Antenucci);

5)Nicola Testi (Food Italia MG Kvis);

6)Benedetti;

7)Censori;

8)Pinaglia;

9)Mischianti;

10)Buzzi.

                            ANTONIO MANNORI