07 Ago 2020

Blog Post

Articoli Popolari

23.04.2013 – Sega di Ala (Trento) -Vincenzo Nibali : Dalla Castellina alla vittoria nel 37° Giro del Trentino all’insegna del “Coraggio e Avanti” – Fotoservizio di Antonio Pisoni 

                                                                                  Sega di Ala, 19 Aprile 2013.

C O R A G G I O     E   A V A N T I   !!!!!!!!

37° Giro del Trentino – 4° Tappa da Arco a Sega di Ala di km. 166,800

Nibali ha conquistato anche la maglia verde (Foto Pisoni)
Nibali ha conquistato anche la maglia verde (Foto Pisoni)

Dopo la Tirreno-Adriatico, Vincenzo Nibali iscrive il suo nome anche nell’albo d’oro del Giro del Trentino replicando il successo che ottenne nella 32 edizione anno 2008.

Un successo fortemente voluto sia per motivi psicologici che di immagine ma anche per avere una spinta morale in più in previsione dell’ormai imminente Giro D’Italia al quale Nibali partecipa con obiettivi ben precisi che lo proiettano verso il podio e non in uno dei due posti ma “sul gradino più alto”.

Nibali in maglia fuxia simbolo del primato (Foto Pisoni)
Nibali in maglia fuxia simbolo del primato (Foto Pisoni)

Starter il presidente del Panathlon Internazionale, Giacomo Santini con la vicepresidente del GS Alto Garda, Lina Joppi col nipotino Giulio, l’ultima tappa prende il via col risultato finale ancora tutto da decidere sebbene il francese Maxime Bouet parta con un vantaggio di poco superiore ai 3 minuti nel confronti del bielorusso Siutsou.

Santini e Nerino Joppi consegnano Trofeo a Nibali (Foto Pisoni)
Santini e Nerino Joppi consegnano Trofeo a Nibali (Foto Pisoni)

Si forma subito una fuga abbastanza consistente con Serpa Perez (Col-Lampre-Merida); Gautier (Fra-Europcar); Sella (Androni), Zardini e Buongiorno (Bardiani); Pantano (Col-Colombia); Tuxurruka (Esp-Caja Rural); Taciak (Pol-CCC Polsat); Hizarski (Pol-NetApp); Amaro (Por-Flaminia) un plotone che va subito d’accordo si suddividono i premi del TV di Mori dove transita per primo Pantano (Colombia) davanti a taciak e Amaro. Siamo al km. 62 e per arrivare al traguardo mancano ancora 104 chilometri con gli ultimi 10 in costante e durissima salita.

Foto Pisoni : Nibali al traguardo di Sega di Ala
Foto Pisoni : Nibali al traguardo di Sega di Ala

Intanto i fuggitivi scalano la salita al GPM di Brentonico, 696 mt s.l.m. al hm. 132 dove transitano nell’ordine, Serpa Perez, Buongiorno e Huzarski.

Il vantaggio sugli inseguitori non ha mai superato i 2’20” e va sempre più riducendosi quando siamo ad una quindicina di chilometri dall’arrivo che, lo ripetiamo, è tracciato in vetta alla Sega di Ala, 1239 mt. S.l.m. con pendenze molto pesanti. Un vantaggio minimo che non consentirà certamente ai fuggitivi di coronare i  loro sogni di vittoria e, sulle prime rampe della Sega di Ala, ricongiungimento generale ma con grande fibrillazione in testa dove la bagarre si fa sempre più accesa.

Nibali col Trofeo (Foto Pisoni)
Nibali col Trofeo (Foto Pisoni)

Wiggins litiga con suo cambio di velocità che sembra non voglia mettersi a funzionare come si deve infatti sarà costretto a scendere di bici (brutto il suo gesto poi di “lanciare” la bici a bordo strada. Inizia la rincorsa e nel giro di un paio di chilometri ritorna sotto ma, in quel momento esplode la guerra agonistica tra Nibali e Santambrosio che hanno capito essere il momento buono per attaccare Wiggins.

Azione che riesce nel migliore dei modi e, per Nibali, doppio successo con l’ultima tappa del Giro del Trentino, anche la maglia fuxia di capoclassifica della generale e, anche per il lombardo Mauro Santambrogio, secondo posto all’arrivo e uguale risultato per la generale mentre, l’ìaffranto Bouet deve accontentarsi del terzo gradino del podio lasciando l’amaro in bocca al corridore francese che, alla partenza, aveva dichiarato di avere ottime probabilità di successo.

Nibali riceve congratulazioni da Mellarini Ass Sport Provincia Autonoma di Trento (Foto Pisoni)
Nibali riceve congratulazioni da Mellarini Ass Sport Provincia Autonoma di Trento (Foto Pisoni)

Ma questo è il ciclismo, questo è lo sport, per il francese comunque un applauso, un posto sul Trentino con atleti di grosso calibro, è pur sempre un grande successo.

da sx, Santambrogio, Nibali e Bouet, podio finale 37 Giro Trentino (Foto Pisoni)
da sx, Santambrogio, Nibali e Bouet, podio finale 37 Giro Trentino (Foto Pisoni)

Vito Bernardi   –   bernardi.pedaletricolore@gmail.com   Fotoservizio di Antonio Pisoni

Ordine d’arrivo,

1.Vincenzo Nibali (Astana) km.166,800 in4h 21’48” media kmh.38,228;

2.Mauro Santambrogio (Vini Fantini-Selle Italia) a 8″;

3.Przemyslaw Niemiec (Pol-Lampre-Merida) a 44″;

4.Fabio Aru (Astana);

5.Cadel Evans (Aus-Bmc) a 1’02”;

6.Stefano Locatelli (Bardiani Valvole-Csf) a 1’10”;

7.Stefano Pirazzi (Bardiani Valvole-Csf) a 1’35”;

8.Marcos Garcia (Esp-Caja Rural-Seguros) a 1’37”;

9.Bradley Wiggins (Gbr-Sky) a 1’39”;

10.Pierre Rolland (Fra-Team Europcar) a 2’20”.

Classifica Generale Finale,

1.Vincenzo Nibali (Astana) km.710 in17h49’11” media kmh. 39,852;

2.Mauro Santambrogio (Vini Fantini-Selle Italia) a 21″;

3.Maxime Bouet (Fra-Ag2R-La Mondiale) a 55″;

4.Fabio Aru (Astana) a 1’16”;

5.Bradley Wiggins (Gbr-Team Sky) a 1’40”;

6.Przemyslaw Niemiec (Pol-Lampre-Merida) a 1’45”;

7.Stefano Pirazzi (Bardiani Valvole-Csf) a 2’15”;

8.Cadel Evans (Aus-Bmc) a 2’18”;

9.Stefano Locatelli (Bardiani Valvole-Csf) a 3’05”;

10.Pierre Rolland (Fra-Team Europcar) a 3’22”.

Classifica Traguardi Volanti Maglia Rossa “Le Prolunghe”

  1. 1.       Jarlison Gomez Pantano (Col-Team Colombia), punti 6;
  2. 2.      Josè  Tunarrosa sarmento (Col.-Cannondale) punti 6;
  3. Pavel Kochetkov (Rus-Rusvelo) punti 6

Classifica generale GPM –   “Casse Rurali Trentine”

  1. 1.       Vincenzo Nibali (Team Astana) con punti 16;
  2. 2.      Mauro Santambrogio (Vini Fantini-Selle Italia) punti 16;
  3. 3.      Michele Scarponi (Lampre-Merida) punti 9.

Premio Combattività Maglia Gialla   “Monti Trentini”

 1. Przemylaw Niemiec (Pol-Lampre-Merida)   

Classifica Giovani – Maglia Bianca “Mediocredito 

1.Fabio Aru (Team Astana) km.710 in17h50’27” media kmh. 39,613;

2.Stefano Locatelli (Bardiani Valvole-Csf) a 1’49”;

3.Diego Rosa (Androni-Venezuela) a 3’44”;

4.Jonathan Monsalve (Ven-Vini Fanini-Selle Italia) a 8’36”;

5.Mattia Cattaneo (Lampre-Merida a 16’35”;

Vito Bernardi  bernardi.pedaletricolore@gmail.com     Fotoservizio di Antonio Pisoni

 

 C O R A G G I O   E   A V A N T I        !!!!