10 Lug 2020

Blog Post

Articoli Popolari

05.09.2013 – Castelnuovo Magra (La Spezia) – E’ l’inglese Geoghegan Hart il vincitore della prima tappa del 39° Giro della Lunigiana per Juniores 

foto_1_tappa

CON UNA SPLENDIDA PROGRESSIONE FINALE GEOGHEGAN HART SI AGGIUDICA LA PRIMA TAPPA DEL LUNIGIANA
Il britannico taglia a braccia alzate il traguardo di Castelnuovo Magra, al termine di una frazione tiratissima, con un folto pubblico ad applaudire i 178 giovani ciclisti per i quali è scattata oggi l’avventura di una delle corse più importanti della categoria.

Ci hanno provato in tanti, regalando emozioni durante tutti i 96km di corsa; a riuscirci è stato il britannico Geoghegan Hart. Grazie ad una splendida progressione nell’ultimo chilometro, è lui il vincitore della prima tappa del Giro della Lunigiana 2013.

Un Giro che è iniziato subito a ritmo serrato, con la media della prima ora di gara che ha superato i 44km orari. Un’ora basta ai 178 ciclisti al via per studiarsi, poi scatta la bagarre. Il primo allungo di questa edizione porta la firma di Plebani (Lombardia) e Pedersen (Danimarca) sui quali si riportano subito Halvorsen (Norvegia), Kaesler (Australia) e Bedeschi (Emilia Romagna). Il gruppetto, che era arrivato ad avere un vantaggio massimo di 45”, diventa più numeroso ai piedi dei 900metri della salita che porta al GPM di 2° categoria, fissato in località Carlotta. I cinque in testa, infatti, vengono raggiunti da altri quattro atleti: Moreno (Messico), Lisson (Danimarca), Rive (Kazakshtan) e Adhanom (Eritrea), con quest’ultimo ad aggiudicarsi il GPM. La fuga, però, è destinata a concludersi di lì a poco: a 20km dal traguardo il gruppo torna compatto. Tutto di nuovo aperto, quindi, e subito sca! tta un altro tentativo di fuga, lanciato da Verardo (Friuli Venezia Giulia), Sampaoli (Emilia Romagna) e Strakhov (Russia). Anche stavolta, però, è tutto vano. Ai piedi della salita finale il gruppo si ricompatta. La tappa, come da previsione, si decide nei cinque chilometri conclusivi, il tratto più difficile di giornata. Poderosa l’azione, a tre chilometri dal traguardo, di Velasco (Veneto) e Tomio (Trentino), ma su di loro rientrano due inglesi, Germain Burton e Hart Geoghegan. É proprio quest’ultimo il protagonista assoluto degli ultimi mille metri. Da applausi la progressione che gli permette di tagliare a braccia alzate il traguardo posto in piazza Querciola.
La prima tappa del Giro della Lunigiana, e la prima maglia verde, sono sue, così come la leadership della classifica a punti, GPM e stranieri.

Si è aperta così un’edizione internazionale come non mai, visto che al via ci sono squadre provenienti da tutti e cinque i continenti, un’edizione che è anche un banco di prova in vista dei Mondiali di Firenze e che, come i ciclisti hanno voluto dimostrare sin da oggi, si può prevedere ricca di emozioni.

Domani la seconda tappa, la più adatta ai velocisti: Follo – Follo 106,4km.

Ordine d’arrivo:
1° Geoghegan Tao Hart (Gran Bretagna)
2° Matteo Fabbro (Friuli Venezia Giulia)
3° Simone Velasco (Veneto)
4° Nicholas Cianetti (Toscana)
5° Scott Davies (Gran Bretagna)
6° Nikolay Cherkasov (Russia)
7° Laurens De Plus (Belgio)
8° Manuel Graziano Di Leo (Rapp. Tre Mari B)
9° Francesco Lorenzini (Toscana)
10° Giovanni Carboni (Marche)

Clicca qui per scaricare tutte le classifiche al termine della 1° tappa  
Clicca qui per scaricare la foto in alta qualità (photo by DUZ image)  

 www.girodellalunigiana.it

Sun-TIMES Communication
Via Galileo Galilei 8 – 19121 La Spezia
T. & F. +39 0187 770387
M.: +39 339 5041440
@: press@sun-times.it
W.: www.sun-times.it