29 Nov 2020

Blog Post

Corse a Tappe

26.09.2013 – Firenze – Gino Bartali nella leggenda del ciclismo e della Storia Civile delle Nazioni 

Gino-Bartali-giusto-tra-le-Nazioni-nel-ricordo-del-figlio-Andrea_h_partb

LA NEWS DEL GIORNO | CANALE: Sport   – Milano, 23 SET 2013

Ciclismo/ Gino Bartali dichiarato ‘Giusto tra le nazioni’

Mito del ciclismo italiano

 

 

Milano, 23 set (TMNews) – Mito del ciclismo italiano e ‘Giusto tra le nazioni’.

Arriva a quasi 13 anni dalla morte il riconoscimento del sacrario della Memoria di Gerusalemme nei confronti di Gino Bartali: la decisione presa da Yad Vashem mette in evidenza l’impegno del leggendario Ginettaccio in favore degli ebrei negli anni della persecuzione nazifascista.

L’annuncio è comparso in mattinata sul sito dell’organizzazione.

Fra il settembre 1943 e il giugno 1944 Bartali si adoperò infatti per il trasporto, all’interno del tubo della sua bicicletta, di documenti atti alla falsificazione dei passaporti di cittadini italiani di origini ebraiche.

Il ciclista era già stato insignito post mortem, nel 2005, della medaglia d’oro al merito civile dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi “per aver salvato la vita a circa 800 ebrei”.