Ciclocross / MTB

29.01.2012 Koksijde (Regno del Belgio) – Mondiali ciclocross categoria Elite : 7 belgi ai primi sette posti, per i nostri Azzurri una giornata da dimenticare

MONDIALI CICLOCROSS: GARA ELITE, DOMINIO BELGA; IN RITARDO GLI AZZURRI

 

Enrico Franzoi ai Mondiali di Koksijde
Enrico Franzoi ai Mondiali di Koksijde

29 gennaio 2012 – La seconda e ultima giornata dei Campionati del Mondo di ciclocross si è conclusa con la gara regina, la prova degli elite. I belgi hanno dettato legge sul circuito di casa di Koksijde, con sette atleti ai primi sette posti della classifica, per la gioia del numeroso pubblico amico presente.

Medaglia d’oro e maglia iridata per Niels Albert, argento a sorpresa per Rob Peeters e bronzo per Kewin Pauwels. Soltanto tredicesimo il campione del mondo uscente, il ceco Stybar, che non si è trovato a suo agio su questo terreno sabbioso.

 

Le speranze azzurre erano affidate a Enrico Franzoi, il più attrezzato ed esperto degli italiani per l’impegnativo percorso sabbioso di Koksijde. Purtroppo però il capitano azzurro non è riuscito ad andare oltre il 28° posto a 2 giri dal vincitore.

Più attardati gli altri azzurri con Marco Ponta 40° staccato di 3 giri, 44° Mirko Tabacchi e 50° Cristian Cominelli entrambi staccati di 5 giri.

 

“I belgi hanno fatto una gara straordinaria” dice il C.T. azzurro Fausto Scotti. “Su questo tipo di percorso hanno dimostrato di avere una marcia in più su tutti. Noi sapevamo che sulla sabbia di Koksijde avremmo fatto molta fatica. Franzoi ha avuto un problema tecnico quando era diciottesimo, ha rotto il forcellino e ha fatto un grande sforzo per rientrare. I giudici hanno applicato il regolamento alla lettera e hanno fermato i corridori attardati, infatti solo 22 hanno concluso la gara. Anche Franzoi è stato fermato, peccato perchè con un po’ di fortuna in più avrebbe potuto entrare nei quindici.”

 

In allegato una foto di Enrico Franzoi in azione.

 

———————

Ufficio Stampa FCI

+39 345.4527738

ufficiostampa@federciclismo.it

 


Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito castellinacentrospiritualeciclismo.it e pedaletricolore.com, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button