Articoli PopolariEventi CiclisticiProfessionisti

14.02.2012 Cesenatico (Forlì-Cesena) : Ciao Marco, ti ricordiamo sempre e ti vogliamo bene, oggi più di allora “Coraggio e Avanti”!

                                                                 Cesenatico, 14 Febbraio 2012

L'omaggio a Pantani da Romano Cenni Patron della Mercatone Uno
L'omaggio a Pantani da Romano Cenni Patron della Mercatone Uno

 

Sono già passati otto anni dal triste giorno in cui il nostro grande Marco Pantani ci ha lasciati.

Ci ha lasciati in mezzo a tanti dubbi il primo, quello che fanno passare per “suicidio” questa dipartita.

Marco non si è suicidato,

Marco non è morto per overdose.

Marco è morto per ben altre cause.

Marco però non è morto nei cuori di tanti tifosi e appassionati di ciclismo.

Marco vive ancora tra la nostra gente.

E noi lo vogliamo ricordare così, in bicicletta, sui pedali, mentre getta gli occhiali o la bandana e scala le montagne infondendo tanto entusiasmo non solo tra la gente del ciclismo ma, anche tra quelle moltitudini che il ciclismo lo vedono solo in televisione.

(Foto di Aldo Bolzan) - Il nostro grande Marco Pantani
(Foto di Aldo Bolzan) - Il nostro grande Marco Pantani

Marco, sei volato in cielo, pedali oltre le nuvole e, ne siamo certi, ci guardi e ci inviti ad insistere nel difenderti, difenderti perché lo meriti, difenderti perché tu ci hai dato tante gioie ed ora dobbiamo ripagartele, difenderti perché sono troppi i personaggi che non vogliono la verità.

Non vogliono la verità perché sanno che il ciclismo è grande e sa ancora trascinare miglioni dio persone.

E questo dà fastidio a tante persone.

No Marco, non sei morto, sei più vivo che mai nei nostri pensieri quotidiani ogni qualvolta vediamo una corsa, non importa di quale categoria, il nosto pensiero vola subito verso di te.

Chi ti ha voluto male, dovrà pagare il conto, quel conto che la Giustizia umana non ha saputo presentare ma….conoscono i destinatari…..?

Marco, forza Marco, sono passati otto anni e si avvicina il momento della resa dei conti per chi ti ha voluto male perché passando gli anni, si avvicina sempre di più il momento in cui chi o quelli, che ti hanno voluto male, si avvicinano al cospetto di Dio e, queste persone che sembrano ignote alla Giustizia umana, non lo sono certamente a Dio, Giudice Massimo.

I tuoi amici, quelli veri, oggi ti hanno ricordato con una Santa messa celebrata nella stessa Chiesa dove sono state celebrate le tue Esequie, quella chiesetta che si affaccia sul Porto Canale di Cesenatico, un gran bel distintivo per la tua città, città comunque che, ancora oggi, si rivede in te. Ciao Marco, sei sempre il nostro grande, ineguagliabile e intramontabile

                                                       

 

                                                           P  I  R  A  T  A

 

Così ti ricordano www.pedaletricolore.it e il Centro Spirituale Nazionale del Ciclismo di Santa Lucia alla Castellina con i testa i Padri Agostino Bartolini, Agostino Gelli e Raffaele Duranti con tutta la Comunità laica che si evidenzia  nella Famiglia del Ciclismo con tutti i Dirigenti, Soci, Volontari e Amici.

Ciao Marco, Ciao Pirata!

                                               Vito Bernardi   bernardi.vito@libero.it

Il Centro Spirituale di Santa Lucia alla Castellina prega per Marco Pantani

 

Anche l’Associazione Ex Ciclisti Professionisti ricorda Marco Pantani con un deferente omaggio ed applauso da sportivi ed innamorati del ciclismo e dei suoi Attori, quelli di oggi e quelli di ieri.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button